3.4.08

Informazioni sbagliate; la paura del diverso

Vogliamo parlare di politica?

Parliamo di politica! Siamo in campagna elettorale. Tempo di comizi. Tempo di vaccate.

E allora perchè no?

Ho assistito ieri sera all'ospitata a Matrix del Fiore all'occhiello del neo-fascismo (sotto in una delle sue foto migliori). Mi sento in dovere di consigliare al candidato di informarsi un minimo prima di fare figure meshine in diretta nazionale: per più di una volta durante il suo intervento ha sottolineato l'intenzione di promuovere l'uscita dell'Italia dall'area Schengen, "che permette ai rom della Romania di passare liberamente le nostre frontiere". Bisogna capire se si tratti di mera strategia elettorale volta ad attrarre quell'elettorato intransigente di fronte ai recenti fatti di cronaca nera legati a immigrati e che mastica poco di politica europea (una buona fetta di popolazione), o più semplicemente di personale ignoranza riguardo le istituzioni comunitarie.


Come i più informati sanno, infatti, l'area degli accordi di Schengen -forse l'esplicitazione più forte della politica e del diritto europeo- da pochi giorni comprende i paesi dell'allargamento del 2004 (Cipro esclusa), di cui Romania e Bulgaria non fanno parte. Traduzione: i cittadini rumeni non sono liberi di circolare liberamente in Italia. In più, è evidente che certi problemi risalgono già ad anni fa.

E' una carenza dell'informazione se queste nozioni non sono bagaglio comune in Italia e non è un caso che buona parte dei fondi di sviluppo e della politica informativa europei del 2008 siano destinati a una migliore informazione sui contributi e delle garanzie che l'UE offre ai cittadini.
Lasciar correre sparate come questa va invece in direzione opposta e mi stupisco che Mentana non abbia corretto l'ospite. Ultimamente, va notato, preferisce piuttosto stemperare con battutine frivole l'aria dello "show". (ed è poi lo stesso che ha aperto presentando i "candidati premier", figura politica inesistente!)

Per concludere, viva l'Europa, un'idea meravigliosa, viva i diritti che difende, viva la libertà VERA, che nel fascismo è stata calpestata ed è solo questo che oggi va riconosciuto. In Europa ridono quando sentono un Fiore che parla di revisionismo storico. Ma c'è pure paura quando si sente parlare di sacche neo-naziste.

Un ultimo appunto. La nave portoghese non è un male; non lo è l'auto tedesca, il vino francese o l'ingegnere ungherese. Se l'Italia è piena delle mafie rumene, russe e cinesi Schengen non c'entra, i motivi sono altri. Evidentemente ci samo fatti una reputazione troppo bella negli ultimi anni. Con referenze come le nostre, da Paese del Bengodi si diventerà Paese dei Balordi.

O lo siamo già.

Unione_Europea-Wikipedia

P.s: Dio ci scampi dalla Pizza!
Già mi immagino le risate estere: "Italy: no elections for Pizza" e sotto in piccolo "served with special dioxine mozzarella"!

Nessun commento:

Posta un commento