1.5.08

Economia, politica e propaganda

E' finita.
Basta.
Elezioni...
Comizi, servizi, sermoni.
Rimane ancora qualche cerimonia, ma ormai è fatta.
Siamo fatti.

Non è mia intenzione traformare questo in un blog politico e ammetto di essere rimasto intossicato dalla congiuntura temporale e dalla marea di eventi di portata nazionale da commentare.
Non so voi, ma ogni elezione mi sembra più dura.
Mi sento stremato senza aver fatto quasi nulla e vedere nulla cambiato.
Ma già ci sono avvisaglie di quel che ci attende.
La Fondazione Banca Europa teme il declino.
Gianantonio Stella scrive di ormai certa Deriva.

Ne vedremo delle belle, sicuro. E mi troverete sempre pronto a commentare e argomentare.
Nel frattempo vi invito a guardare questi due video ad opera di un gruppo di studenti della London School of Economics o in alternativa alla versione .pdf:








Chi non mastica macroeconomia non crederà ai suoi occhi, ma è scienza e rifiutarla equivarrebbe a dare dell'eretico a Galileo.
Ringrazio l'amico dei giardinetti Der Pitch per il link a ne approfitto per fargli gli auguri di compleanno in ritardo di due giorni.

Buon primo maggio a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento