20.10.09

Informazione in trincea

Come promesso, pubblico una lista dei quotidiani e programmi tv di sinistra e di destra. (Se ne ho lasciato fuori qualcuno fatemelo presente). La situazione, come si vede, è di sostanziale parità: 14 a 12 per la sinistra in tv e 7 a 7 sulla carta stampata* (jolly, come il loro partito di riferimento, ma non certo progressisti, L’Avvenire e L’Osservatore Romano).
Quindi chiedo, a gran voce: dov’è che il 90% della stampa è in mano alla sinistra???
Anzi, considerato quanto vendono i giornali oggigiorno e quanta gente si informa invece attraverso i telegiornali (circa il 70%), è la destra a essere di gran lunga favorita: 5 tg a 2.
Quasi dimenticavo Tgcom (ma si può chiamare tg/giornale?), che è di Videonews, il gruppo di Mattino 5 e Matrix. Conta?

P.s: fate girare, per sfatare la balla della stampa bolscevica.


QUOTIDIANI

Sinistra:
L'Unità
Liberazione
Europa
Repubblica
Il Riformista
Il Manifesto
Il Fatto quotidiano *

Destra:
La Padania
Il Giornale
Il Secolo d’Italia
La Nazione (Resto del Carlino, Secolo XIX, Il Giorno)
Il Tempo
Libero
Il Foglio


PROGRAMMI TV

Sinistra:
Tg3
Tg7
Anno zero
Otto e mezzo
Mezz'ora
Report
Ballarò
Nulla di personale
L'infedele
L’era glaciale
Parla con me
Che tempo che fa
Blob
Glob

Destra:
Tg1
Tg2
Tg4
Tg5
Studio aperto
Porta a Porta
Matrix
Terra!
Mattino 5 **
Pomeriggio 5
Domenica 5
Striscia la notizia ***


Legenda:
Grassetto: giornali di partito
Rosso: telegiornali
Blu: approfondimento
Verde: intrattenimento


Note:
*Inserire il neonato Fatto Quotidiano a sinistra è un'enorme forzatura, ma dato che dall'altra parte chiunque dissenta è automaticamente un comunista, diamogli questa soddisfazione. Se non lo si conta, sui giornali è in vantaggio la destra.
** Mattino 5 è tra i programmi di approfondimento; tra le tre rubriche “gemelle” del biscione, infatti, è l’unica ad ospitare Belpietro (Facci ai bei tempi), la rassegna stampa e periodiche chiacchierate con il premier. E sì, anche la D’Urso sta a destra (così come pare che le interviste della Bignardi tendano a sinistra), dato che tra la Moric, la tv del dolore e il GF, spesso e volentieri viene dato largo spazio alla propaganda di Mastella, Santanchè, Mussolini, ecc...
*** Così come le inchieste di Report, dicono, sono di sinistra, Striscia è a destra. Nelle ultime settimane lo ha ben dimostrato. Lo è dal lato "satirico" (come Che tempo che fa), per questo è in verde.

Nessun commento:

Posta un commento