27.1.12

Grilli e iene, “scusate il ritardo”

Ieri sera è avvenuto un evento mediatico quasi epocale: dopo anni di imbarazzante silenzio, Mediaset ha mandato in onda un’intervista al fondatore del Movimento Cinque Stelle. Ci ha pensato il buon Enrico Lucci, con il suo stile “da sagoma” e il tipico montaggio serrato iene-style.
Un precedente importante, ulteriore segno che i tempi stanno cambiando, se la rete ggiòvane di Mediaset trasmette persino lo stralcio in cui Grillo dice, a proposito di Monti, che “dopo il Governo Berlusconi anche Jack lo squartatore sarebbe stato meglio”. Per esternazioni del genere in Italia è uso interrompere le dirette, figuriamoci montarle per andare in onda! 

Emblematico il lancio del servizio, con sullo sfondo una foto del pupone, compagno della griffata presentatrice, che mostra una maglietta con la scritta “scusate il ritardo”.
Ci volevano i sondaggi che danno le Cinque Stelle davanti all’UDC, addirittura a tallonare la Lega Nord.
Se però è vero il vecchio tormentone secondo cui "le Iene portano bene", queste hanno scelto il momento giusto per rompere il tabù.

R

(ndr: nel lancio la Blasi commette il solito vizio di forma: Grillo non è leader del Movimento. Pignoleria.)

Nessun commento:

Posta un commento